L’ASSEMBLEA NAZIONALE degli INTERISTI LENINISTI,
valutata la pericolosità per il popolo italiano tutto, e per le persone di sentimenti sportivi
e democratici in particolare, del nascente governo, che anche a cercare tre giorni non
si riesce a trovare un aggettivo senza commettere un reato,
all’unanimità
ha deciso di entrare in clandestinità, oscurando il sito e determinandosi esclusivamente all’azione partigiana e segreta come già fu necessario fare per riscattare l’onore del nostro Paese dopo le leggi razziali e l’alleanza con i nazisti, 80 anni fa.
Come noto Salvini è milanista, e un ministro, la Bongiorno, è addirittura nel CDA della Juventus.
Non ci stupiremmo se fossero preparate liste di proscrizione.
Temendo per la nostra incolumità e per quella dei nostri cari, entriamo in clandestinità e invitiamo tutti i compagni iscritti a rinnovare il proprio impegno in difesa della giustizia sportiva e della democrazia nel nostro Paese!